Marco Nocera, una partenza opaca

Lodevole l’intento di condividere momenti di vita. Ammirevole il fine dei partners che hanno finanziato l’opera per creare coscienza sociale. Ma al di là di questo Look Ahead di Marco Nocera non va.

Il progetto nel suo insieme ha una buona direzione, stiamo parlando di musica elettronica ambient con venature pop. Quello che manca sono i chilometri. E si sente. Il disco sprigiona mancanza di esperienza ed esperienze da tutti i solchi. Non si fraintenda, è ben prodotto e suonato.

Tuttavia manca quella conoscenza, anche musicale, che avrebbe evitato al notro si cadere nel già sentito e risentito mille volte, anche a livello di suoni. Creare musica di questo genere non è facile. È un attimo cadere nel banale. Possiamo dire che Nocera è sul filo.

Gli si dia l’attenuante del primo disco. Un altro aspetto da tenere in considerazione per il futuro sono le parti vocali. Idem come sopra con l’aggravante delle stonature. Va bene che così il disco è più ‘vero’, ma credo vadano evitate a prescindere. La cosa riguarda in particolar modo la voce femminile.

In conclusione un debutto sotto tono, ma pur sempre un debutto che inizia a far segnalare il nome di Marco Nocera.

Per qualcosa di più incisivo si dovrà attendere il prossimo disco.

Tracklist:

1.Silent emotion
2.Escape way to freedom
3.Without lights
4.Busted love
5.Spinning doors
6.Look ahead
7.Sunset over Miami
8.Still here
9.Nessuno c’è
10. Escape way to freedom (Extended version)
11. Without lighs (Extended version)
12. Busted love (Extended version)
13. Look ahead (Extended version)
14. Sunset over Miami (Skyscraper mix)
15. Still here (Extended version)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.