Garbo & Luca Urbani il 10 Aprile “Fine”, album che unisce il pop elettronico di matrice anglosassone al glam rock

Dopo quasi 15 anni di collaborazione artistica, che li vede in società anche nell’etichetta discografico- editoriale Discipline, e legati da un’amicizia che dura dal 2000, Garbo e Luca Urbani hanno deciso di unire i loro retroterra musicali e due differenti visioni del mondo in un disco che ne racchiude tutti i punti di contatto.

Pubblicato grazie a una raccolta di crowdfunding promossa sulla piattaforma MusicRaiser, “Fine” è la summa di un sodalizio che unisce il pop elettronico di matrice anglosassone di Luca Urbani al glam rock di Garbo, riattualizzandone gli esiti sonori in interazioni strumentali inaspettatamente ruvide e dalla ricercata eleganza acustica.

Le 11 tracce di “Fine”, che gioca con le sfumature semantiche del cambiamento, dello scopo, del punto d’arrivo, ma anche dei titoli di coda e della raffinatezza, sono impronte di assonanze melodiche costruite su una struttura pop-rock senza sbavature e sostenute da un’elettronica discreta, allusivamente siderale, che completa con sfumature glaciali sintetiche un disco a tratti cupo e robusto.

Ritmiche anni ’80 si fondono a elettro-groove di provenienza Nineteens e un certo gusto per riverberi minimali completa il quadro di questo lavoro ricercato e stilisticamente colto, un esperimento di sinergie calibrate su due personalità artistiche dalla caratura di indubbio valore.
“Fine” è una voce antisistemica, un inno di libertà e di primitivismo, di conciliazione degli opposti e tenta di mettere pace, se non proprio fine, alle tur- bolenze di un mondo in bilico tra la perdita di sé e un nuovo inizio.

“Finalmente” Garbo e Luca Urbani si sono messi alla prova, assistiti in questo progetto da Matteo Agosti e con la partecipazione di Mauro Sabbione, Nicodemo e Denise, per raccontarsi artisticamente e umanamente in un lavoro unico che porta a maturazione le loro uniche sensibilità, si-gillando in un incontro musicale due background tanto eterogenei eppure intimamente vicini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *