La musica della porta accanto

La musica attraverso suoni, parole e immagini.

Lorenzo Kruger a Orizzonti sfida la pioggia con un megafono e un pianoforte

Il cantautore Lorenzo Kruger, durante il concerto a Piazza Bologna il 18 settembre impossibilitato a utilizzare la strumentazione a causa della pioggia improvvisa un concerto acustico.

Lorenzo Kruger, che avrebbe dovuto riproporre il repertorio dei Nobraino in chiave inedita, insieme ai nuovi brani, ha sfidato la pioggia: con l’aiuto di un pianoforte non amplificato e del suo immancabile megafono ha comunque incantato il pubblico che non si è lasciato scoraggiare dal maltempo.

Con i Nobraino, di cui era cantante e autore, ha all’attivo più di mille concerti, sei dischi e presenza su tutti palchi più importanti della scena italiana: famoso per le sue performance fuori dagli schemi, provocatorie e divertenti, anche questa volta non si smentisce.
Al megafono canta Tu Vuò Fa’ L’Americano in sella a un pupazzo dalle fattezze di Donald Trump, tra il pubblico intona – o meglio scandisce – I Signori della Corte, al pianoforte emoziona il pubblico con le canzoni più lente.

Orizzonti è una rassegna organizzata dai Giovani Democratici di Roma dal 13 al 22 settembre a piazza Bologna. Prevede principalmente dibattiti con esponenti del mondo della politica e giornalisti e la sera nell’ambito di “orizzonti musicali” si esibiscono artisti, soprattutto emergenti. Il fine della manifestazione é di portare la politica nei luoghi frequentati dai giovani e avvicinarli al dibattito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *