La musica della porta accanto

La musica attraverso suoni, parole e immagini. Tempi-Dispari è un portale culturale grazie al quale è possibile essere sempre aggiornati sulle ultime evoluzioni delle “cinque arti”. Tempi Dispari si pone al di sopra delle etichette, delle mode del momento, così come rimane estraneo agli influssi del mercato globale. Tempi Dispari, la musica della porta accanto. Per saperne di più non resta che visitare il portale. Cosa aspetti, let’s be rock together!

Shandon, BackOnBoard

Recensione a cura di Carmine Rubicco

Recensire gli Shandon è come cercare di recensire i Clash. Impossibile. La band infatti, pur tra alterne vicende, calca i palchi dal 1997. Il tentativo di recensione non renderebbe degno omaggio a chi ha fatto una parte della storia della musica indipendente italiana. Quindi il disco lo si può solo descrivere. Inalterate potenza e melodia, aspetti che da sempre contraddistinguono i nostri. Per avere dei parametri di riferimento, in ogni caso riduttivi, la falsa riga seguita dalla band è quella del punk melodico, ma con infinite contaminazioni e influenze. Ottima produzione e numerose partecipazioni come Bunna (Africa Unite), Vic Ruggiero (_e Slackers), Ferdi e T-Bone (_e Bluebeaters) e tanti altri. Undici brani, di cui nove originali e due cover, una di Bruno Mars e una dei Creedence Clearwater Revival. Chi ama gli Shandon non può prescindere da questo disco. Chi non ne ha seguito la carriera o non sa chi siano può approfittare dell’occasione per scoprire una delle realtà italiane più interessanti e coinvolgenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *