Levia Gravia, sorpresa italiana

Recensione a cura di Benedetta Lattanzi

Nell’attuale panorama musicale italiano, caratterizzato da una purtroppo diffusa anonimità artistica, scatena una certa sorpresa ascoltare un lavoro come quello dei Levia Gravia.

Questo loro secondo album, Nel Tempo che Avanza, riesce a coinvolgere l’ascoltatore grazie alle melodie leggere e delicate e a testi che richiamano un certo cantautorato ormai divenuto di nicchia. Le dieci tracce dell’album inseguono il concetto di tempo: il tempo che è stato, quello che è adesso e il tempo che sarà; dieci tracce che sono quasi poesia in musica, proprio come il nome della band suggerisce.

Composizioni semplici e orecchiabili, eppure attentamente studiate, che dosano in egual modo pop e jazz. Una realtà i Levia Gravia che fanno ancora sperare che nella scena italiana ci sia qualcosa di veramente buono.

CREDITS
Prodotto da Alfonso De Chiara, Fabio Raiola e Francesco Tedesco (IMake Records)

Arrangiato da Fabio Raiola, Alfonso De Chiara e Domenico Andria

Registrato da Giampiero Virtuoso presso Acoustic Records Studio – San Mango Piemonte (SA)
Mixato e masterizzato da Francesco Tedesco presso IMRecording Studio – Nocera Inferiore (SA)

Immagine e grafica di Blocstudio – Salerno

Musiche di Alfonso De Chiara e Fabio Raiola (4, 6,10)
Parole di Alfonso De Chiara

Alfonso De Chiara: voce e chitarra
Fabio Raiola: chitarre elettrica, acustica e charango
Domenico Andria: basso e contrabbasso
Alfredo Buonagiunto: piano e rhodes
Giampiero Virtuoso: batteria

Concetta De Luisa: cori (4, 10)
Francesco D’Arcangelo: violoncello (5, 8)
Gianfranco Campagnoli: flicorno (1, 4, 6) e tromba (10)
Francesco Tedesco: controcanto (9)

Versione 4

Biografia

I Levia Gravia nascono nel 2001 a Salerno. Sono vincitori del “Premio Benjamino Esposito” nel 2001 e del “Premio Ecoradio” nel 2008. Sono finalisti nel Premio “Primomaggio tutto l’anno” nel 2008 e nel “Premio Fabrizio De Andrè” del 2015.OtiumRecords in collaborazione con Cinico Disincanto pubblicano nell’aprile 2008 il loro primo album, “Il Contributo” e lo presentano al Teatro Masini di Faenza nell’ambito della serata inaugurale del Meeting delle Etichette Indipendenti. Due dei brani in esso contenuti hanno portato il gruppo al Musicultura Festival, nello stesso anno, al Teatro della Filarmonica a Macerata.
I Levia Gravia in questi anni contano centinaia di live in giro per l’Italia, condividendo il palco con artisti come Inti-Illimani, Sergio Cammariere, Baustelle, Daniele Sepe, Andrea Chimenti, Gegè Telesforo.
Nel 2015 esce il loro secondo lavoro discografico “Nel tempo che avanza” pubblicato dalla I make records.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *