Anapeson, in concorso nella sezione cortometraggi del Torino Film Festival

La casa di produzione pugliese Murex Production e l’Apulia Film Commission, dal 20 al 28 novembre, presentano in prima assoluta alla 33° edizione del Torino Film Festival il film breve ANAPESON di Francesco Dongiovanni, scritto dallo stesso Dongiovanni con Marco Cardetta. Il cortometraggio è prodotto da Apulia Film Commission, nell’ambito del Progetto Memoria ’14 (MUREX PRODUCTION – produzione esecutiva).

Il film racconta con un linguaggio originale e forti scene d’impatto, la storia del castello-masseria abbandonato di San Basilio-Mottola, in provincia di Taranto, vero tesoro architettonico e storico, residenza per secoli dei duchi De Sangro-Caracciolo, proprietari del più grande latifondo del Sud Italia. Il palazzo, chiamato dai contadini “Casino del Duca”, è stato il centro antropologico di un’intera regione, e oggi non è che un maniero abbandonato e depredato: la Storia e la modernità hanno operato la loro azione distruttiva. Il contrasto tra la magnificenza perduta e la desolazione contemporanea viene raccontato attraverso lo sguardo di un viaggiatore svizzero che nel Settecento visitò quei luoghi. Ne viene fuori il ritratto di una Puglia e di un Sud Italia sconosciuti, insoliti, affascinanti e primordiali, fuori da qualsiasi cliché da cartolina.

Il film sarà proiettato al Cinema Lux di Torino (Galleria San Federico) nei seguenti giorni: mercoledì 25 novembre, ore 22.00 (proiezione ufficiale, con presentazione del regista), giovedì 26 novembre, ore 9.30 e sabato 28 novembre, ore 11.45.

FRANCESCO DONGIOVANNI è nato nel 1978 e vive e lavora in Puglia. Da tempo affronta tematiche riguardanti l’etnografia, il paesaggio, l’archivio, la memoria e il cinema antropologico. Lavora per la casa di produzione Murex, da lui fondata con i suoi collaboratori.

www.murexproduction.com;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *