Esce oggi 9, il nuovo album dei Negrita

Dopo il successo di “Dannato Vivere”, premiato con il Disco di Platino, e del progetto acustico “Déjà Vu”, esce oggi, martedì 24 Marzo, “9”, il nuovo album di inediti dei Negrita, prodotto da Fabrizio Barbacci per Universal Music Italia e già al 1° posto della classifica degli album più venduti su iTunes.

Il disco, registrato al “Grouse Lodge” (Rosemount, Irlanda) e masterizzato da Ted Jensen allo “Sterling Sound” (New York, Usa), contiene 13 brani che recuperano le radici più rock della band.

«I nostri dischi precedenti nascono all’insegna di viaggi importanti. Questi viaggi ci hanno sempre portato in paesi e territori alternativi rispetto alla scena rock: Brasile, Argentina, Spagna. Qui al Grouse Lodge, in Irlanda, si respira l’aria e l’atmosfera che permeava i dischi che abbiamo ascoltato nell’adolescenza. Qui siamo effettivamente nel cuore del Rock(Drigo)».

Questa la tracklist del disco: Il gioco, Poser, Mondo politico, Que será, será, Se sei l’amore, 1989, Ritmo umano, Il nostro tempo è adesso, Baby I’m in love, Niente è per caso, L’eutanasia del fine settimana, Vola via con me, Non è colpa tua.

La band presenta il nuovo disco “9” ed incontra i fan nell’ instore tour: mercoledì 25 marzo a Bari (La Feltrinelli – via Melo 119 – 18.30), giovedì 26 marzo a Roma (La Feltrinelli – via Appia Nuova 427 – 18.30), venerdì 27 marzo a Napoli(La Feltrinelli – piazza dei Martiri – 18.30).

Dal 10 aprile parte da Firenze il tour dei Negrita che, oltre ai loro grandi successi, presenteranno i brani del nuovo disco nei più importanti palasport italiani.

Questo il calendario completo: il 10 aprile al Mandela Forum di Firenze; l’11 aprile all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna); il 14 aprile al Palafabris di Padova; il 17 aprile al Pala Alpitour di Torino; il 18 aprile al Mediolanum Forum di Assago (Milano); il 21 aprile al Palalottomatica di Roma; il 23 aprile al Pala Giovanni Paolo II di Pescara; il 25 aprile al Palasport di Pordenone di Pordenone.

ph Emanuele Meschini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *