Ortolani non si ferma, è arrivato: The Walking Rat!

walking rat copertinaNon sono bastate a Leo Ortolani Star WarsIl signore degli anelli,AlienAvatar e 300 e tra le sue parodie non poteva certo mancare la serie zombie più in voga del momento The Walking Dead.

È uscito in edicola il 22 gennaio il primo fascicolo di The Walking Rat, miniserie che si sviluppata in tre albi (numeri 106, 107 e 108 della serie regolare Rat-Man, formato 16x21cm, prezzo 2,50 euro), che contengono ciascuno due storie. La vicenda si svolge in un mondo senza più automobili, senza cellulari, senza stress, senza paura delle malattie, senza paura di morire. Perché tutti sono già morti, ma morti viventi.

 In questo mondo si muove il protagonista, un uomo che ha dimenticato molto del passato, tanto da dover leggere il suo nome sull’etichetta del maglione, ma che ancora crede che la vita non possa essere fatta solo per camminare e mangiare, al modo degli zombie. E, per dimostrarlo, non esita a indossare una famosa maschera gialla, con le orecchie da topo. Nella saga, non mancano riferimenti ai personaggi televisivi di The Walking Dead, anche se l’opera è pienamente godibile anche per coloro che non conoscono i dettagli della serie originale.

 “L’idea di realizzare The Walking Rat nasce dalla mia personale passione per la serie a fumetti originale sugli zombie e anche per la successiva rielaborazione televisiva”, spiega Ortolani. “I miei lettori sanno che non posso astenermi nel fare le parodie di ciò che mi piace, soprattutto prendendo ispirazione nel mondo dei fumetti e del cinema: insomma, ho dovuto rifarla a modo mio! Anche stavolta spero che Rat-Man sappia stupire, divertire e forse anche far pensare”.

(fonte: http://www.fantascienza.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *